GRAPHISTUDIO 72
GEMINI 78

Battuta d’arresto per la Graphistudio. Dopo il poker di vittorie consecutive che li ha lanciati al terzo posto della classifica, i mosaicisti hanno subito una inaspettata sconfitta casalinga a vantaggio della Gemini Venezia.
Una vittoria meritata per i veneti, che hanno fatto dell’intensità di gioco la loro arma vincente, imponendosi con una grande prestazione di Vit (28 punti con 10 su 14 dal campo), coadiuvato dall’ottimo Corradini (3 su 5 da tre).
Nei padroni di casa è mancata la solita convinzione. Il 2 su 10 da tre di Fazzi e l’1 su 8 di Musiello sono lo specchio dell’imprecisione al tiro della formazione di Andriola, mentre sotto canestro i lunghi hanno perso il duello con il trio composto da Guerrasio, Serena e Sartor.
Buono solo l’avvio di gara di Leita, ma col passare dei minuti anche il suo rendimento è calato drasticamente, fino all’uscita obbligata per cinque falli. Sotto fin dall’inizio, la rimonta spilimberghese ha toccato quota -6 a due minuti dalla fine, ma è mancato il guizzo finale.

GRAPHISTUDIO: Munari 6, Cominotto 2, Bongo Banda 8, Fazzi 12, Musiello 11, Leita 12, Bagnarol 9, Sandrin 9, Gerometta, Accardo 3. All. Andriola.

GEMINI: Dalla Venezia 11, Vit 28, Corradini 18, Rizzo ne, Vianello ne, Basso 3, Sartor 7, Serena 2, Vio, Guerrasio 9. All. De Piccoli.

ARBITRI: Perabò e De Biase di Udine

NOTE: Parziali pq 13-19; sq 28-36; tq 40-52. Tiri liberi: Graphisudio 9 su 12, Gemini 26 su 37. Da tre: Graphistudio 5 su 26, Gemini 4 su 12.