Nona giornata: Spilimbergo batte Bassano

SPILIMBERGO 76
BASSANO 67

Vittoria di carattere della Graphistudio Spilimbergo, che riesce a superare 76-67 la Fiorese Bassano al Palasport “Favorita” dopo un inizio difficile e quaranta minuti di pura lotta agonistica.

Bassano cerca di mettere fin da subito pressione fisica su una Graphistudio che però ribatte colpo su colpo in maniera eccellente: Ogrisek e Diviach (2/5 da due, 3/6 da tre, 7 rimbalzi, 6 falli subiti) fanno sentire il loro peso specifico, con il playmaker che trova anche continuità realizzativa dal perimetro durante tutto l’arco del match. La Fiorese, però, riesce a difendere bene il proprio canestro e in attacco mette il pallone nelle mani di Nicola Tosetto: il pivot di Beltramello è micidiale nel pitturato (5/7 da due, 6/6 ai liberi, 8 falli subiti, 5 rimbalzi, 2 assist) e lucra falli con i suoi movimenti robusti e concreti. Bassano avanza sul 14-19 dopo il primo quarto, ma Spilimbergo non molla pure se i veneti mostrano le cose migliori proprio nei venti minuti iniziali: nella seconda frazione, infatti, sono D’Incà e Pietrobon che colpiscono dalla distanza e quest’ultimo infila due bombe a distanza di poche azioni che portano la Fiorese sul +8. A questo punto, però, arriva puntuale la reazione Graphistudio: i ragazzi di Andriola non si tirano certamente indietro e riescono a ricucire il margine con il sopracitato Diviach ed il solito, eterno, Roberto Fazzi. Proprio i “piccoli” fanno la differenza in attacco per i locali, che grazie al miniparziale di 11-3 chiudono il secondo quarto in situazione di parità e poi proseguono anche nel terzo periodo, toccando il 46-40.

La Fiorese si vede superata e comincia ad innervosirsi: i giocatori di Beltramello non trovano più conclusioni con buone percentuali (Stopiglia 3/11, Bordignon 3/7) ed in generale la Graphistudio riesce a prendere in mano l’inerzia del match.

Ogrisek, 1/6 al tiro ma 8 rimbalzi, 6 falli subiti e 6/9 ai liberi, è il solito leone utilissimo per le battaglie nei pressi del pitturato, nelle quali viene aiutato dal solito Benigni: il duello con la coppia Carlesso-Tosetto non è facile, ma i mosaicisti tengono duro e chiudono il terzo quarto avanti di otto.

Nella quarta frazione la Fiorese cerca ancora la rimonta, non arrendendosi mai: il professor Fazzi (3/5 da due, 3/5 da tre, 8/8 ai liberi, 3 falli subiti in 28 minuti), però, porta a scuola di basket tutti quanti e si prende le conclusioni importanti per tenere a distanza di sicurezza la formazione di casa dagli avversari. I veneti non riescono a fermare il quarantunenne giocatore di Andriola, che sigla i canestri della staffa e corona la vittoria di Spilimbergo: finisce 76-67 e tutto l’entourage mosaicista festeggia due punti molto importanti in ottica salvezza.

 

Graphistudio Spilimbergo: Ogrisek 8, Diviach 15, Leita 6, Accardo 2, Benigni 11, Fazzi 23, Bagnarol 7, Gaspardo 4, Vitolo ne, Daniotti ne. All. Andriola.

Fiorese Bassano: Carlesso 7, Stopiglia 7, Tosetto 16, D’Incà 12, Camazzola M. 5, Silvestrucci 4, Bordignon 10, Pietrobon 6, Camazzola N. ne, Sinicco. All. Beltramello.

Articolo tratto da www.megabasket.it

 

Guarda le foto della partita su www.megabasket.it