Under 17: Spilimbergo torna alla vittoria contro Codroipo

AUTONORD FIORETTO VIS SPILIMBERGO 63
BLUENERGY CODROIPO 47

Spilimbergo è chiamata a riscattare la pessima prestazione di qualche giorno addietro in quel di Monfalcone.
Di fronte un Codroipo privo del gioellino Nobile e reduce da due sconfitte di fila. Partono bene gli ospiti che con un’ottima circolazione di palla, gioco assai gradito a coach Spangaro, vanno sul +7 quando mancano 100” alla prima sirena. In evidenza Sant, autore di 9pt nel quarto (saranno 16 i totali con 2 triple realizzate). Spilimbergo si sveglia solo sulla sirena dove Fabris è lesto a prendere il rimbalzo del libero sbagliato da Passudetti per il 13 a 17.

 
Da segnalare D’Andrea, tutti suoi i primi 10 punti della Vis. All’inizio del 2°q. è ancora D’Andrea che prende per mano i suoi e da solo agguanta il pareggio, Codroipo non segna per 5’ e Spilimbergo prima mette il naso avanti con l’1/2 ai liberi di Nassutti che, un istante dopo, trova un varco nella difesa codroipese, ringrazia e fa 2pt facili. Si risvegliano gli ospiti con il solito Sant, ma prima D’Avenia con una tripla e poi Nassutti fanno il 27 a 20 per il massimo vantaggio Vis.

 
Sulla sirena che sancisce la fine del primo tempo è Passudetti in penetrazione a segnare il 33 – 27 (buona la sua prestazione, 14 i punti finali). L’inizio del 3°q. vede uno di quei gesti che bisognerebbe vedere sempre su qualsiasi campo: coach Spangaro si complimenta con Passudetti con un “five” dopo una veronica di quest’ultimo a difesa schierata, sarà il canestro e il gesto più bello di tutta la serata cestistica. Le due squadre faticano a trovare la via della retina e il 3° parziale finisce solo 10 a 9 con D’Avenia che fa 6pt di fila. Il quarto finisce 43 -33.
Codroipo non c’è più, Spilimbergo amministra allora il vantaggio acquisito. Al 34’ Nassutti recupera un pallone e colpisce in contropiede (51-35). Ottima la sua prestazione sia difensiva con la sua predisposizione al recupero dei palloni, che offensiva con 15pt a referto. Passudetti ne fa 7 nel quarto, e a qualche manciata di secondi dalla fine, il mastino Floriduz non concede nulla in difesa, recupera un pallone e lancia il contropiede di Nassutti che ha ancora ossigeno nei polmoni per il 63 a 47 finale.
Finalmente una vittoria per i padroni di casa contro una formazione che la precede in classifica.