AUTONORD FIORETTO VIS SPILIMBERGO 89
BASKETRIESTE 95

Parte male Spilimbergo perché Trieste costruisce il suo vantaggio sul duo Cerniz-Petralia che fanno in coppia 16pt nel primo quarto. E’ proprio una bomba del play triestino a segnare il massimo vantaggio dopo 5’, 3-16. Solo nel finale Spilimbergo riesce a ricucire parzialmente lo strappo, chiudendo 17-22. Nel secondo quarto Spilimbergo sembra essere in grado di arginare Trieste, recupera sino al 23-26, ma i muli allungano grazie ad una serie impressionante di triple: saranno quattro in 10’ di cui due del solo Giovannini. La Vis fatica e chiude sotto di undici, 29-40.

Il 3° q. è un copione già visto, Cerniz è imprendibile e Trieste ha ancora voglia di tirare dai 6,75 segnando altri tre canestri pesanti. Spilimbergo respira solo quando il capitano ospite si siede in panchina, Buttazzoni è superlativo sotto entrambi i canestri (15 rimbalzi) e, insieme a Passudetti, mettono le basi per una insperata rimonta. Insperata perché, chiusa la terza frazione di gioco 45-61, Spilimbergo tocca il fondo con l’ennesima tripla targata Floridan (45-64). Passudetti fa 13 punti nel quarto, mancano 6’ e l’orgoglio dei padroni di casa fa 58-65. Mancano 3’25”, Buttazzoni recupera un pallone e va al tiro subendo fallo; 2/2 ai liberi e la Vis agguanta il pareggio sul 66-66. Ancora Buttazzoni (gara di spessore, 25 punti finali e 19 rimbalzi) per il 68-66 e mancano solo 170”.

Trieste, in netta difficoltà, per scardinare una difesa impenetrabile, ributta nella mischia il numero 4 Cerniz, Spilimbergo, per non essere da meno, ha il suo numero 4, De Lorenzi, ed è un finale di gara tra numeri 4. 90” sono pochi per qualsiasi sport, non per il basket. Spilimbergo raggiunge il massimo vantaggio74-68 e assapora il gusto di una vittoria che avrebbe dell’incredibile. 70”, 76-70 con un botta e risposta del duo De Lorenzi-Cerniz. Ancora De Lorenzi, 78-72, ancora Cerniz, ma con l’ennesima tripla, 78-75 e si arriva in scia quando mancano 5”, Basketrieste chiama time out per organizzare l’ultima azione 80-77, la Vis si fa trovare impreparata e sulla sirena è l’ennesimo miracolo di Giovannini (4 triple per lui alla fine) che impatta dai 6,75. Entusiasmo triestino, delusione spilimberghese. Nei 5’ del tempo supplementare nessuno vuole perdere e si assiste ad un testa a testa entusiasmante sino al 88-91 con il 2+1 di Cerniz che fa pendere l’inerzia dalla parte dei ragazzi di Depolo. Una grande prestazione della Vis Spilimbergo, però che non porta a casa alcun punto utile alla classifica.