ROVERETO 74
SPILIMBERGO 71

Spilimbergo perde il primo match della serie di playout con Rovereto: la truppa del triestino “Sandro” Guidi si conferma bestia nera per le regionali di DNB, dal momento che dopo aver mandato in DNC la GSA Udine ora è riuscita ad aggiudicarsi GaraUno contro la Graphistudio.

Quello fra trentini e mosaicisti è stato un incontro sempre sul filo dell’equilibrio, pure se nel primo periodo di gioco la formazione di Andriola sembra in grado di poter tranquillamente far sua la vittoria: tanti errori, pochi punti e molte palle perse caratterizzano i dieci minuti iniziali, con Spilimbergo che mette in luce Gaspardo. L’ala di Andriola mette dentro tutti e sei i punti del suo match nel primo periodo di gioco, dando una spallata alla difesa roveretana, che ha i suoi bei problemi nel contenerlo: di contro, Pappalardo e soci non riescono a buttarla dentro e vedono la Graphistudio scattare in avanti nel punteggio.

Nella seconda frazione è ancora il team ospite a mettere dentro qualche canestro per un lieve allungo: Fazzi (18), Passaglia (13) e Benigni si fanno vedere, poi arriva la veemente risposta di Rovereto, che grazie alle rotazioni tiene freschi gli uomini e trova risorse insperate dalla panchina. Di Monte, Mares e Verri provocano più di qualche problema ad una Graphistudio che si distrae in difesa e va al riposo lungo sotto 34-28: il terzo quarto vede ancora il team locale governare la partita, con Drigo e Pappalardo in evidenza (37 punti per la coppia di coach Guidi) e Spilimbergo ad inseguire faticosamente. Non varia di molto il margine a favore della compagine di casa, che inizia l’ultimo quarto avanti 55-47: Spilimbergo non vuole arrendersi e si affida ancora alle conclusioni dell’eterno Fazzi, ben spalleggiato da un Benigni preciso dall’arco. Il finale è rovente, ma Rovereto concede l’ultima possibilità del pareggio, sul 74-71, a Fazzi.

L’esperto bomber di Andriola, però, non centra il bersaglio da tre punti e dunque la vittoria va a Rovereto, che si porta in vantaggio 1-0 nella serie e giovedì, in terra friulana, potrebbe addirittura chiudere i conti raggiungendo la salvezza.

 

Pall. Rovereto: Di Monte 4, Drigo 15, Chinellato 10, Fevola 10, Bastoni 4, Pappalardo 22, Verri 6, Mares 3, Colombo 2, Temporin ne. All. Guidi.

Graphistudio Spilimbergo: Benigni 13, Fazzi 18, Braidot 2, Diviach 11, Passaglia 13, Gaspardo 6, Accardo 8, Bagnarol, Daniottio ne, D’Andrea ne. All. Andriola.