Non parte sotto una buona stella l’avventura nel campionato under 19 elite della Vis. Nelle prime due giornate infatti la squadra affidata a Christian Braidotti ha dovuto cedere il passo alle formazioni di Monfalcone e Muggia. Vediamo nel dettaglio come sono andate le due partite.

AUTONORD FIORETTO VIS SPILIMBERGO – FALCONSTAR BASKET MONFALCONE 52 -81

Parziali: 7-18 / 16-18 / 9-11 / 20-34

Inizia il campionato U19 elite la VIS Spilimbergo del nuovo duo Braidotti-Patisso. L’esordio nella nuova categoria non è dei più felici, la Falconstar di coach Franceschin è ricca di giocatori di esperienza capaci di fare la differenza nei momenti difficili. Così i vari Pinatti, Rosso e capitan Musig segnano subito quel solco, a fine primo quarto, che i padroni di casa non sapranno più colmare. Spilimbergo regge l’urto nel II° e III° quarto dove i parziali segnano un -2 di tutto rispetto. In evidenza il giovane D’Andrea (13pt), già in orbita DNB, Passudetti (5pt), anch’esso in pianta stabile alla corte di coach Andriola e Buttazzoni (15pt), solito lottatore sotto il ferro. Da rivedere per la “banda Braidotti” la percentuale al tiro, davvero disastrosa anche solo per pensare ad una rimonta, di difficile realizzazione ma comunque possibile.

AUTONORD FIORETTO VIS SPILIMBERGO – INTERCLUB MUGGIA 52-79

(13-23, 10-22; 21-16, 8-18)
Poco da dire sul secondo match che vede D’Andrea e soci opposti all’interclub Muggia di coach Zgur. La Vis si presenta priva del play Passudetti e dopo pochi minuti si vede costretta a rinuciare anche all’altro metronomo Nassutti, portato in pronto soccorso per un taglio dovuto a un contatto di gioco. I primi due quarti sono un monologo dei muggesani che mettono fra loro e l’Autonord un margine che scrive prematuramente la parola fine sull’incontro. (A.P.)