LECCO – SPILIMBERGO 105 – 107

La Graphistudio Spilimbergo si aggiudica la “maratona dei canestri” con il Basket Lecco dopo un tempo supplementare: grande prestazione dei ragazzi di Andriola, che hanno saputo imporsi contro un team che poteva contare su individualità di spicco come la coppia Angiolini – Giadini, giocatori esperti e scafati con anni e anni di categoria superiore alle spalle.

 
Dopo sette sconfitte di fila, però, le motivazioni dei mosaicisti sono a mille e fin dal primo periodo è evidente che la Vis darà filo da torcere a Lecco: ad aprire le danze è Massimiliano Bosio (12/16 al tiro e 3 recuperi), letteralmente scatenato insieme ad un Luca Pesaresi (1/2 da due, 8/15 da tre, 6/6 ai liberi, 6 falli subiti) che bombarda dalla linea dei tre punti. Lecco, dopo lo shock iniziale, si rimette in carreggiata anche perchè ha tutte le qualità per poter recuperare in breve tempo: solo tre i punti di svantaggio per i padroni di casa dopo dieci minuti, ma nel secondo quarto la Graphistudio tiene duro.
Ancora Massimiliano Bosio protagonista, con le sue iniziative in avvicinamento a canestro: Spilimbergo allunga e si porta sul +11 all’intervallo lungo, poi nella ripresa il Basket Lecco ha un sussulto e, oltre al solito Alberto Angiolini (7/20 dal campo, 8/9 ai liberi), sfrutta le prestazioni di Negri (4/8 da due, 4/7 da tre, 5 rimbalzi) e della coppia Gambolati – Giusto per riportarsi sotto la doppia cifra di svantaggio.
Sul più sette a 10′ dal termine, Spilimbergo viene però rimontata nel finale, sempre con il solito Angiolini che, pur impreciso, indovina le conclusioni importanti per Lecco: cinque punti e una serie di tiri liberi del play/guardia locale riaccendono le speranze per i padroni di casa, che agganciano l’overtime ancora con lo stesso Angiolini, sul 95-95.
Nei cinque minuti di supplementari, Giusto e Gambolati portano avanti nuovamente Lecco sul 102-99, ma Radovanovic, Pesaresi e Seravalli ribaltano il risultato, con i canestri del 102-105. Ancora Giusto regala emozioni al pubblico di casa (104-105), ma i tiri liberi di Seravalli arrotondano il risultato, che premia alla fine la Graphistudio sul 105-107: la cenerentola del girone, dopo sette rovesci consecutivi, ritorna a sorridere e guadagna nuovo entusiasmo per cercare la salvezza.
Elena Barbaro non si è persa quest’avvincente prestazione dei ragazzi di coach Andriola ed ha composto una fotogallery che mette in evidenza i momenti migliori della trasferta di Lecco: potete trovarla all’indirizzo http://www.megabasket.it/foto/sabato-2-febbraio-2013-serie-b2-basket-lecco-vs-graphistudio-spilimbergo-foto-elena-barbaro/

BASKET LECCO Giusto 19, Meroni 10, Angiolini 27, Gambolati 15, Bassani 10, Todeschini, Negri 21, Giadini 3; non entrati: Perego e Rossi. Coach Tritto.

GRAPHISTUDIO SPILIMBERGO Piccini 8, Bosio 25, Seravalli 14, Pesaresi 32, Radovanovic 15, Gaspardo 10, Accardo 3; non entrati: D’Andrea, Passudetti e Dal Moro. Coach Andriola.

Parziali 23-26, 42-53, 68-75, 95-95
Arbitri Benatti e Zanotti.
Note Lecco: 22/45 al tiro da due punti, 14/35 da tre e 19/26 ai liberi. Graphistudio: 29/40, 12/23 e 13/15. 5 falli: Piccini.

Articolo tratto da www.megabasket.it