UNDER 19 ELITE : VIS SPILIMBERGO – CODROIPO 70 – 77

La Vis Spilimbergo scende in campo contro i quotati ragazzi di coach Ferro per far valere quel fattore campo che ha segnato il cammino di Passudetti & c. in quest’annata positiva ma troppo altalenante. Partita in sostanziale equilibrio nel primo quarto dove al solito Girardo show, risponde il lungo di casa D’Andrea.

Sul 19 pari a 120″ dalla prima sirena, il time out chiesto da Braidotti serve a dare poi il primo vantaggio locale con i 7 pt messi assieme dall’asse play-pivot Passudetti-D’Andrea. Spilimbergo sembra gestire una partita che senza troppi affanni la vede davanti, raggiungendo il massimo
vantaggio al 5’20”, 37-31. Coach Ferro chiama time out per riordinare le idee dei suoi ragazzi e al rientro piazza la difesa a zona che mette in difficoltà i mosaicisti, permettendo così ai suoi di recuperare qualche punticino utile poi alla causa finale. Spilimbergo non riesce a chiudere il match perchè sbaglia troppi tiri facili, vedi percentuali ai liberi quando Codroipo era ancora in netta difficoltà. Alla pausa lunga la Vis è ancora davanti, 40-39, ma Codroipo è carico di morale, mentre D’Andrea è carico di falli (3) e il rientrante Buttazzoni non riesce a prendere il ritmo gara.

Ciò che solo aleggiava nel primo tempo, si materializza nel secondo. Un Girardo stratosferico (15pt nel quarto- 29 totali) si rende immarcabile a chiunque, complice una Vis mai scesa sul parquet e un D’Andrea che dopo solo un giro di lancette commette il 4° fallo personale, complicando non poco la vita ai padroni di casa. Codroipo stravince il quarto e segna quel +14 che ai più risulterà incolmabile. L’ultima frazione è una passerella per gli ospiti fino a 3’50” dalla fine della gara quando, sul 58-74, finalmente Spilimbergo si riaccende.

Dopo aver rivisto a referto Buttazzoni con 6pt consecutivi, il rientrante D’Andrea e Passudetti portano i bianchi mosaicisti sul 68-74 quando mancano 64″ al termine dell’incontro. Codroipo è annichilito e ancora Passudetti fa 70-74 a 34″ dallo scadere. Un fallo sistematico su capitan Coppino concede un solo punto agli ospiti quando mancano solo 19″ e il tabellone canta 70-75. Spilimbergo però sbaglia gli ultimi possessi decisivi, D’Andrea esce per 5falli e il 2/2 di Bianchini ai liberi segna il punteggio definitivo.
L’ennesima occasione sprecata a causa dell’ennesimo quarto regalato agli avversari. Ci si domanda sempre quale sarebbe stata la stagione dei ragazzi di Braidotti e Patisso se non fosse stata così costellata di infortuni che hanno coinvolto a rotazione tutta la rosa.

A cura di Andrea Patisso