Delusione in casa Vis Spilimbergo dopo la netta sconfitta maturata in quel di Mestre, nulla da fare per capitan Bagnarol e compagni nonostante le ultime prestazioni avessero lasciato intravedere una Vis sicuramente in ottima salute. Troppo fisica e troppo intensa la squadra di casa per una Vis subito in difficoltà fin dai primi minuti gioco e costretta sempre ad inseguire punteggio ed avversari.
Ad un amareggiato Nicola Ostan l’analisi del dopo gara.

Coach , dopo due ottime prestazioni contro Corno e Caorle ci si aspettava un qualcosa di più dalla tua formazione, fondamentalmente siete ricaduti negli errori del recente passato o a tua avviso questa è una sconfitta diversa ?
Senza dubbio ci si aspettava di più viste le due vittorie purtroppo siamo arrivati alla partita scarichi sbagliando completamente approccio, sapevamo che Mestre era una squadra intensa e aggressiva ma non abbiamo avuto la forza mentale per contrastarli e quando, in parte, l’abbiamo fatto siamo risaliti dal meno venti al meno quattro, ma troppo tardi. Non farei paragoni con le altre sconfitte maturate dopo aver di fatto giocando punto a punto, domenica abbiamo proprio “cannato” la partita e spero sia stato solo un episodio.

Nel processo di crescita di una squadra giovane ci può stare un rendimento altalenante fatto di buone prestazioni e subito dopo di partite non proprio soddisfacenti però non pensi che alla lunga il ripetersi di certe situazioni possa mascherare anche problematiche diverse ?Nessuna problematica,semplicemente stavolta, come detto, abbiamo sbagliato di squadra, non c’entrano under o senior, giovani o vecchi, abbiamo tutti sbagliato partita e ne siamo consapevoli,e ribadisco il concetto che il “lavoro di under” nella mia squadra non deve esistere, siamo in otto che possono giocare mantenendo un rendimento possibilmente il più alto possibile, senza pause.

Sabato prossimo alla favorita arriva il Montebelluna ed i due punti per la Vis sono quasi d’obbligo , quali difficoltà dovrete affrontare per fare bottino pieno ?
Montebelluna è una squadra aggressiva e veloce che gioca a ritmi alti, simile per certi versi a Mestre, verrà da noi con quindici giorni di riposo grazie al rinvio ottenuto per la gara che avrebbero dovuto giocare contro Monfalcone, noi dovremmo essere bravi a imporre il nostro gioco con la concentrazione e determinazione viste nelle vittorie contro Corno e Caorle.