Intervista a coach Ostan dopo la partita contro Trieste

Delusione in casa Vis Spilimbergo dopo la sconfitta maturata in quel di Villa Opicina contro lo Jadrsan , nulla da fare per capitan Bagnarol e compagni nonostante le ultime prestazioni avessero lasciato intravedere una squadra in ottima salute. Troppo fisica e troppo intensa la squadra di casa per una Vis subito in difficoltà fin dai primi minuti gioco e costretta sempre ad inseguire punteggio ed avversari. Ad un amareggiato Nicola Ostan l’analisi del dopo gara.

Coach , quali sensazioni dopo la prova opaca con lo Jadran ?

Innanzi tutto voglio chiedere scusa a titolo personale e della squadra alla Società e ai numerosi tifosi accorsi a Trieste per la pessima prestazione fornita, in particolare dopo la positiva prestazione contro Tarcento, mi assumo la responsabilità per non aver saputo adeguatamente motivare i ragazzi e trasferire loro quel senso di urgenza che questo campionato ci impone in ogni singola gara.

Della partita cosa ci puoi dire?

Dal punto di vista tecnico c’è poco da dire, un approccio troppo molle ha dato la possibilità allo Jadran di condurre fin dall’inizio le sorti dell’incontro grazie alla loro pallacanestro dura e intensa. Dobbiamo capire che ogni partita ha peso specifico elevatissimo e non ci possiamo concedere pause, e lavorare difensivamente per tutti i 40 minuti.

Ora il calendario vi impone una sosta.

Si, nel prossimo week end osserveremo il turno di riposo, ma fortunatamente la sosta sarà breve per l’impegno infrasettimanale del 2 Marzo a Gorizia, ci aspetta un’altra battaglia soprattutto perché Gorizia viene da cinque sconfitte consecutive e domenica sarà impegnata nel derby a Monfalcone.