Quinta sconfitta consecutiva per la VIS

Quinta sconfitta consecutiva per la VIS

SPILIMBERGO – CAORLE 83 – 97

La Graphistudio Spilimbergo cede in casa contro il Basket Caorle al termine di una partita godibile e bella da vedere, soprattutto per quanto mostrato in attacco dalle due formazioni: i mosaicisti sono reduci dall’addio di coach Gianluigi Galetti in settimana. L’ex allenatore si è già accasato in Serie B, a Lugo, dopo la rescissione contrattuale: a dirigere la squadra c’è il vice, Giovanni Gerometta, che a 24 anni ha in mano le redini della formazione di Serie C mentre la società dovrebbe a breve annunciare un nuovo ingaggio in panchina.

Spilimbergo esce sconfitta dalle trasferte di Bassano e Padova

BASSANO – SPILIMBERGO   84 – 77 dts

La Graphistudio Spilimbergo torna con le pive nel sacco da Bassano del Grappa: una partita persa al supplementare per i mosaicisti, che si sono trovati coinvolti in un vero e proprio confronto a due facce. Certamente il team bassanese non è facile da affrontare, visto che vive su un gruppo che si conosce molto bene e con spiccate individualità quali quelle dei fratelli Camazzola, dell’elastico esterno D’Incà, del tuttofare Gallea e dei giovani Vian e Guisse: ed è proprio la formazione di casa a partire meglio, portandosi sul +5 dopo qualche minuto.

Spilimbergo perde il derby contro Corno di Rosazzo

SPILIMBERGO – CORNO DI ROSAZZO   76 – 89

La Calligaris Corno di Rosazzo sbanca il PalaFavorita di Spilimbergo nel derby regionale di Serie C: il team seggiolaio vince più nettamente di quanto non dica il punteggio e lo scarto finale, dal momento che è riuscito a dominare dal primo al quarantesimo minuto, mollando solamente nell’ultima frazione.

La Graphistudio Spilimbergo, dopo aver festeggiato in settimana i cinquant’anni di storia, scende in campo con una grave defezione: è quella del playmaker Cernivani, scavigliato, che lascia scoperto lo spot di playmaker.

Spilimbergo lotta fino all’ultimo, ma perde contro San Vendemiano

SAN VENDEMIANO – SPILIMBERGO 83 – 73

La Graphistudio Spilimbergo perde a San Vendemiano ma lotta fino alla fine, contro la Rucker SanVe dell’ex Pienne Andrea Muner e del figlio d’arte Gherardini. Un impegno improbo, quello che si presentava ai mosaicisti, chiamati ad affrontare la trasferta veneta senza il miglior realizzatore e leader Federico Bagnarol: assenza non da poco, per il team mosaicista, che deve partire subito ad handicap. I veneti, infatti, riescono ad innescare al meglio le ali Muner (5/6 da due, 2/2 da tre, 9 rimbalzi, 2 recuperi) e Rossetto (3/7 da due, 2/3 da tre, 4/4 ai liberi, 3 assist), che permettono alla Rucker di andare sul +7 dopo dieci minuti. In casa Graphistudio, però, c’è uno Stefano Cernivani assoluto protagonista: il playmaker triestino di Galetti fa vedere i sorci verdi a ogni difensore di SanVe, tanto da segnare gran parte dei suoi punti nei primi due periodi di gioco: terminerà con 26 punti nello scout personale, frutto di un ottimo 6/7 da due, 3/7 da tre, 5/5 in lunetta e 4 assist, dunque creando anche gioco per i compagni.