La sconfitta con Riva del Garda ha lasciato certamente un grandissimo amaro in bocca alla Graphistudio Spilimbergo, ma ha anche fatto mostrato degli aspetti che possono suscitare un velato
ottimismo per il proseguo del campionato.
“Come con Monfalcone nei primi due quarti abbiamo mostrato il nostro lato peggiore. – dichiara
coach Andriola – Eravamo macchinosi nell’esecuzione dei movimenti offensivi e poco efficaci in
difesa. Nella ripresa invece siamo tornati in campo con la faccia giusta e, partendo da una difesa
molto più aggressiva accompagnata da una maggiore decisione in attacco, siamo riusciti a rimontare
e portarci addirittura in vantaggio. Nel finale poi siamo un po’ mancati di personalità nelle scelte
che si sono rivelate poi decisive ai fini della vittoria del match, pagando dazio alla maggiore
freddezza di Riva. L’intensità della rimonta sarà però il nostro punto di partenza per il resto della
stagione.”

Domenica Spilimbergo sfiderà la Tosoni Villafranca nella prima trasferta della sua storia in DNB.