APU UDINE 90
SPILIMBERGO 76

L’APU Udine torna alla vittoria dopo la sconfitta di domenica conto la Calligaris Corno di Rosazzo: l’occasione è arrivata con il derby che vedeva opposto il team di Medeot alla Graphistudio Spilimbergo, altro match che ai fini della classifica contava molto, dal momento che i mosaicisti potevano vantare solo quattro punti in più rispetto agli udinesi.

Equilibrio e molti canestri in un primo periodo ricco di spunti, dove Gonzo si fa spazio nei pressi del canestro: dall’altra parte, rispondono a turno Passaglia ed un ottimo Braidot (2/7 da due, 3/3 da tre, 5 rimbalzi): +1 Udine al termine dei dieci minuti iniziali, ma comunque le due squadre rimangono sempre appaiate, pure se i ragazzi di Medeot sembrano leggermente più brillanti.

Una fiammata firmata da Fazzi e da un paio di palloni gettati al vento dall’APU costano carissimo ai padroni di casa: 31-39 per la Graphistudio, che però nel finale si prende un minibreak 14-6, con Matteo Metz (3/3 da tre in 17 minuti) a fare il bello ed il cattivo tempo dall’arco dei tre punti. Proprio l’esterno triestino propizia l’aggancio all’intervallo, poi nella ripresa sono i problemi di falli di Fazzi a costituire la principale preoccupazione per Andriola, che deve centellinare il suo miglior giocatore: non c’è il veterano? Ed allora si va da Passaglia (5/7 da due, 1/2 da tre, 6/9 ai liberi, 8 rimbalzi), che sotto le plance ingaggia un bellissimo duello con Vecchiet (4/6 da due, 1/2 da tre, 3/3 ai liberi, 9 rimbalzi, 3 recuperi): Udine termina il terzo periodo avanti di tre punti e sembra avere più alternative offensive rispetto ai mosaicisti.

Nel quarto periodo, i padroni di casa dilagano: Budin (7/15 dal campo, 2/2 ai liberi, 8 rimbalzi, 2 assist) e Confente (6/9 da due, 3 recuperi, 3 assist) segnano e fanno segnare, mentre Vecchiet, Gonzo e Laezza cesellano pallacanestro. In casa Spilimbergo l’attacco si blocca: gli ospiti segnano solo 13 punti nel quarto periodo, complice un calo generale e Udine ne approfitta, riuscendo a vincere 90-76 e facendo un altro passo avanti nella lotta per la salvezza.
GSA Apu Udine: Laezza 9, Budin 19, Michelon, Confente 16, Metz 10, Cigliani 10, Vecchiet 14, Gonzo 12; non entrati: Cattaruzzi e Bossi. Coach Medeot.

Graphistudio Spilimbergo: Benigni 6, Fazzi 9, Braidot 13, Bagnarol 5, Passaglia 19, Diviach 11, Gaspardo 13; non entrati: Girolami, Vitolo e Ogrisek. Coach Andriola.
Parziali: 24-23, 45-45, 66-63

Arbitri Momi di Trieste e Marton di Conegliano.

Note Tiri liberi: Gsa 12 su 15, Graphistudio 11 su 14. Da tre punti: Gsa 10 su 22, Graphistudio 5 su 12. Tecnico alla panchina Graphistudio.

Articolo tratto da www.megabasket.it