Trentesima giornata: Spilimbergo cade in casa contro Marostica

SPILIMBERGO 53
MAROSTICA 67

Non regala una gioia ai propri tifosi la Graphistudio Spilimbergo: la Zepa Marostica riesce infatti a violare il palasport friulano, pure dopo un primo periodo nel quale i mosaicisti erano riusciti a contenere bene l’attacco di coach Guadagnini.

L’equilibrio dei primi minuti viene infatti rotto da Braidot (unico a salvarsi nelle file della Graphistudio durante tutto il match) e da un ottimo Niccolò Daniotti, esterno classe 1992 che finirà con 8 punti a referto, 4/7 al tiro e 3 rimbalzi in 24 positivi minuti di gioco. Marostica subisce il colpo e va sotto di cinque, ma reagisce prontamente: il secondo quarto, infatti, è un vero e proprio incubo per i padroni di casa.

La scossa per la Zepa arriva dal friulano Giovanni Infanti e da Mario Soave (4/7 al tiro, 2/2 ai liberi, 13 rimbalzi e ben 5 stoppate): il lungo ospite non lascia passare nulla ed arpiona tutti i palloni che passano attraverso l’area dei tre secondi.

Per la Graphistudio è il tracollo, con 4 punti in soli dieci minuti: si va al riposo lungo sul meno otto, ma il peggio deve ancora venire. L’espulsione di coach Andriola durante l’intervallo, infatti, è il primo segno del tracollo spilimberghese: nella ripresa, Marostica allunga con Crosato (2/4 da due, 2/4 da tre, 2/2 ai liberi, 8 rimbalzi) ed Infanti (3/6 da due, 2/2 nelle bombe): meno diciannove per la Graphistudio alla fine del terzo periodo, poi nell’ultimo quarto i padroni di casa rosicchiano un paio di punti, ma è inutile.

Come detto prima, in casa Graphistudio si salvano solo Daniotti e Braidot (5/9 al tiro, 8/10 ai liberi, 7 falli subiti), ma arriva la sconfitta 53-67.
Graphistudio Spilimbergo: Benigni, Fazzi 10, Daniotti 8, Braidot 18, Diviach 1, Passaglia 9, Gaspardo 5, Accardo 2; non entrati: Girolami e Vitolo. Coach Andriola.

Zepa Marostica: Benassi 9, Montanari 6, Tisato 6, Filippini, Seganfreddo 2, Mabilia 6, Crosato 12, Giovanni Infanti 12, Campiello 4, Soave 10. Coach Guadagnini.

 

Articolo tratto da www.megabasket.it