Trentunesima giornata: Fossombrone batte Spilimbergo

FOSSOMBRONE 80
SPILIMBERGO 64

La Graphistudio non riesce a trovare due punti nelle Marche: la Remet Fossombrone, infatti, batte 80-64 i mosaicisti e continua a coltivare il sogno di una buona posizione in ottica playoff. Motivazioni sia per l’una che per l’altra squadra, con i friulani che vogliono vincere per conseguire un pò di tranquillità in classifica: il primo periodo vede la Graphistudio avanti di quattro, grazie all’ottimo apporto di Marco Benigni (3/7 da due, 3/4 nelle triple, 2/2 ai liberi, 3 rimbalzi in 25 minuti), che colpisce con precisione dall’arco dei tre punti e fornisce un’ottima alternativa offensiva a Spilimbergo.

Fossombrone, però, è cliente piuttosto scomodo e sa come andare a canestro con la coppia Gotti-Bloise, ma soprattutto con Giovanni Puleo (4/7 al tiro, 6/6 ai liberi, 2 recuperi), bravo nel pitturato e pure preciso in lunetta: nel secondo quarto la produzione offensiva degli spilimberghesi cala nettamente, stante anche l’uscita per infortunio di Roberto Fazzi. Il leader offensivo della Graphistudio vede limitato dunque il suo minutaggio ed allora sono Benigni eDiviach (1/1 da due, 2/5 da tre, 4/5 ai liberi, 7 falli subiti, 4 rimbalzi, 3 assist) a cercare di rivestire il ruolo di cannonieri.

Fossombrone, però, prende prima cinque punti di vantaggio all’intervallo e poi amministra il margine anche nel terzo periodo, chiuso sul 54-48: in apertura di ultimo quarto ci ha poi pensato Giacomo Bloise (3/6 da tre, 6/8 ai liberi, 7 falli subiti, 5 rimbalzi, 3 recuperi), che con nove punti di fila caccia Spilimbergo a meno quindici, uno svantaggio mai più recuperato da Benigni e compagni.

La Remet, così, può gestire con tranquillità il finale mentre Spilimbergo deve incassare la sconfitta 80-64.
Remet Fossombrone: Puleo 14, Perini 9, Bloise 15, Barantani 6, Mancinelli, Paci 7, Gotti 16, Nardi 5, Fabi 8; non entrato: Pedana. Coach Renzi

Graphistudio Spilimbergo: Diviach 12, Passaglia 5, Benigni 17, Accardo, Fazzi 5, Braidot 12, Gaspardo 11, Daniotti 2, Bagnarol; non entrato Facchin. Coach Gallo

Articolo tratto da www.megabasket.it