RONCADE 52
SPILIMBERGO 59

La Graphistudio Spilimbergo inizia con il piede giusto i playout di DNB: la sentitissima sfida contro la Texa Roncade, infatti, finisce al team mosaicista che riesce ad espugnare il campo veneto e ribalta il fattore campo nella serie.

Roncade parte decisa di fronte al proprio pubblico, affidandosi come di consueto alle iniziative di Omar Visentin (2/3 da due, 2/3 da tre), mortifero al tiro: Spilimbergo è distratta e lascia un paio di canestri facili al bomber di casa, e sotto canestro viene travolta da Lorenzetto (4/8 da due, 5/6 ai liberi, 9 rimbalzi ma 6 palle perse e 5 falli fatti), agonista ma spesso oltre il limite, tanto da incorrere in problemi di falli.

Spilimbergo, però, non si fa intimidire e risponde con i suoi veterani: Diviach (6/15 dal campo, 4 rimbalzi) è intraprendente come non mai e incide in attacco, così Spilimbergo recupera ed è a meno 3 alla prima sirena. Nel secondo quarto si entra più in “clima playout”, perchè le difese aumentano di tono e gli attacchi iniziano a soffrire, in quanto a percentuali: sia Roncade che Spilimbergo abbassano le realizzazioni, ma la formazione veneta riesce comunque a rimanere avanti, 35-30 al riposo lungo.

Nel terzo periodo, però, la difesa di Spilimbergo non cala ed anzi diventa sempre più preponderante: solo sette punti realizzati da una Texa in grossa crisi rimettono in equilibrio il risultato sul tabellone luminoso. Gaspardo è determinante nel limitare i lunghi di coach Volpato, mentre in attacco le responsabilità vengono equamente distribuite fra tutti gli effettivi di Andriola, che oltre a Diviach avrà anche un buonissimo Benigni (pur con minutaggio limitato: 9 punti in 15 minuti con 3/3 dal campo, 2/2 ai liberi e 5 rimbalzi) ed un apporto anche dalla coppia Passaglia-Fazzi. La Graphistudio passa in vantaggio a fine terzo quarto, 42-43, e tiene duro riuscendo ad allungare nell’ultima frazione: Roncade ha un ritorno veemente sul 52-54, ma prima Braidot e poi Passaglia negano la rimonta ai locali, siglando i punti della staffa per il 52-59 finale.

Ora Spilimbergo potrà chiudere in casa la serie: giovedì 10, al palasport “Favorita”, tutto è pronto per l’impresa.

Articolo tratto da www.megabasket.it
Texa Roncade: Dalle Monache 2, Vettori 3, Carniato 11, Pascon 2, Barbato 4, Lorenzetto 13, Menegon 6, Visentin 11, Capelli; non entrato: Boubukas. Coach Volpato.

Graphistudio Spilimbergo: Braidot 8, Benigni 9, Diviach 17, Passaglia 10, Fazzi 10, Accardo, Bagnarol, Gaspardo 5; non entrati: Girolami e Daniotti. Coach Andriola.