E’ una Graphistudio che torna dal Piemonte con un passivo pesante sul groppone. La locale della Orsi Derthona si è dimostrata una formazione quadrata, capace di ruotare 9 elementi di assoluto valore sul parquet, tramutandosi in un ostacolo insormontabile per capitan Accardo e compagni.

La squadra di coach Andriola è subito partita a handicap trovandosi sotto per 7-0 al 7′, salvo poi chiudere il primo parziale in svantaggio per 9-14. A peggiorare la già difficile situazione del settore lunghi in casa spilimberghese si aggiunge il terzo fallo fischiato a Radovanovic in avvio di seconda frazione; fatto che, unito alla chirurgica precisione in attacco di un Derthona orchestrato alla perfezione da Quaroni, scavano un solco di 14 punti fra le due squadre (38-24 casalingo al riposo lungo). Nel terzo quarto Tortona continua a martellare dal perimetro (saranno ben 12 le bombe messe a segno da Gioria e compagni) chiudendo il terzo quarto sul 61-36, punteggio che mette una pietra tombale sulle ambizioni della Vis. L’ultimo parziale è un prolungato garbage time che incanala il match sull’85-58 finale.

IL TABELLINO

ORSI DERTHONA TORTONA – GRAPHISTUDIO VIS SPILIMBERGO 85-58 (14-9,38-24,61-36,85-58)

Orsi Derthona : Ganguzza 8, Daniel, Anselmi 10, Degrada 18, Gioria 12, Quaroni 13, Samoggia 10, Strotz 7, Gay 4, Pavone 3. All. Arioli

Graphistudio Spilimbergo : Piccini 6, Bosio 15, Seravalli 14, Daniotti 2, D’Andrea 1, Passudetti 1, Radovanovic 2, Ellero 14, Accardo 3. All. Andriola