Verso la – Montagna – Montichiari

Reduce da una sconfitta che ha lasciato l’amaro in bocca come quella in casa contro l’Urania la Graphistudio si prepara alla prima trasferta “on the road” dell’anno affrontando la corazzata Contadi Castaldi Montichiari.

Partita con una sconfitta nel derby del bresciano contro Orzinuovi la formazione allenata da coach Simone Morandi, reduce dalla vittoria dello scorso campionato con la meteora Monticelli Brusati e allenatore storico delle realtà
della provincia lombarda nei campionati nazionali, la squadra ha poi sciorinato due prestazioni totali vincendo in rimonta contro la De Longhi Treviso e poi comodamente a Pordenone. Stante l’obiettivo dichiarato di voler lottare per la
promozione in Silver il collettivo del Basket Team Montichiari è certamente di primissimo livello.

In cabina di regia evoluisce Marcello Filattiera, non un playmaker puro, ma comunque un esterno capace di gestire il ritmo del gioco e di punire con il suo tiro da oltre l’arco. La posizione di guardia è occupata da Andrea Scanzi,
guardia fortissima fisicamente e atleticamente che nella passata stagione ha viso ottimi minuti in campo a Brescia in Legadue. Allo stesso modo chi la fa da padrone nel ruolo di ala piccola è un altro crack per la categoria : si tratta
dell’ex capitano dell’Aquila Trento, altra compagine di Legadue, Luca Conte. La coppia di lunghi è composta da Stefano Pagliari, lungo per anni in giro per l’Italia fra DNA e DNB e dotato di una mano rovente al tiro, e da quel Ricky
Perego che più di una volta ha vinto il campionato di DNA. Dalla panchina si alzano il play guardia Giovanelli, visto con Morandi a Monticelli, e l’esperto lungo mancino Gabriele Zanella, anch’egli una vita spesa in DNA. Completano la rosa i giovani Mascadri, guardia ex Villafranca, Tedoldi, fighter di scuola Blu Orobica Treviglio, e la guardia De Guzman.

“La presentazione di Montichiari parla da sé. – afferma coach Granchi – Ma noi andiamo a Montichiari con l’idea di dare seguito alla bella prestazione offerta contro Milano. Dopo questa partita ci aspettano 3 match di fuoco, per cui non
possiamo permetterci un passo indietro né dal punto di vista del gioco, né da quello dell’atteggiamento. Solo al termine dei 40 minuti guarderemo il punteggio, però siamo consapevoli che dovremo dare battaglia per uscire dal campo a testa altissima qualunque sia il risultato finale.”

Arbitreranno la partita i signori Borghi di Cucciago e Lunghi di Cantù.