Impegno che si preannuncia quasi impossibile, sulla carta, quello che vedrà protagonista la Graphistudio Spilimbergo sabato alle 18.30 presso il campo amico del palazzetto della “Favorita”. Sarà infatti la De’ Longhi Treviso, nobile decaduta di questo campionato, a scendere in campo contro capitan Magini e compagni.

Ripartita dal campionato provinciale di Promozione con la denominazione di Treviso Basket 2012 e colori sociali bianco-blu, la società della Marca nasce di fatto dalle ceneri della defunta e gloriosa Benetton. Affidatasi alle mani di una vecchia conoscenza delle panchine friulane ed ex vice di Sale Djordjevic in A1 come il croato  Goran Bjedov (ex Snaidero Udine), i veneti hanno attinto ai prodotti locali da anni in giro per lo Stivale costruendo una squadra che punta dritta alla promozione. In posizione di play troviamo Nicolò Cazzolato, uno scudetto giovanile vinto assieme ai tempi della militanza comune nelle giovanili trevigiane con David Gaspardo, regista di 194 centimetri classe 1989 reduce dall’esperienza a Treviglio in DNA. Uno dei migliori giocatori delle ultime annate al piano di sopra copre invece lo spot di guardia : si tratta di quel “Bobo” Prandin già visto in Legadue a Udine oltre che in DNA a Ozzano, Venezia e Casalpusterlengo. Imola, Venezia e Reggio Emilia invece sono alcune delle squadre di Legadue che condividono il fatto di aver visto giocare con la
loro casacca quel Matteo Maestrello, professione tiratore, che è l’ala piccola del quintetto di Bjedov. Nel ruolo di ala forte invece troviamo lo “Zar” Ivan Gatto, lungo dalle mani molto educate dal background cestistico d’oltreoceano, Alma Mater Weber State, con una carriera da girovago fra A1 e Legadue, un proposito di ritiro accantonato per vincere la DNC da autentico mattatore nella scorsa stagione per poi tornare nella società che lo ha visto muovere i primi passi con la palla in mano nell’ultima estate. L’opitergino Raminelli, visto in Legadue a Jesi e poi a Castelletto Ticino e Eagles Bologna in DNA, è il centro titolare. Dalla panchina si alza il play che nell’ultima stagione era il titolare della PMS Torino che ha conquistato la Legadue : Daniele Parente. L’ex Ferrara e Omegna Cortesi cambia invece le ali. I giovani Masocco (guardia), Rossetto (ala) e Vedovato (centro) completano i 10 della De’ Longhi.

“Treviso ha iniziato il campionato zoppicando, con due sconfitte nelle prime tre partite. – commenta coach Luca Granchi – Ma è poi riuscita a trovare l’amalgama, essendo reduce da tre nettissime vittorie. Dopo le buone, ma sfortunate, prestazioni contro Lecco e Rimini dobbiamo riuscire a trovare la maniera di non buttare all’aria i miglioramenti che si sono visti in una partita apparentemente impossibile come questa. Spero che i nostri giovani troveranno le motivazioni per dare ancora di più trovandosi di fronte giocatori di questa caratura.”

Arbitri dell’incontro saranno i signori Gallo di Monselice e Andretta di Udine.

Anche per questa partita FVG Sportchannel offrirà la diretta streaming dell’incontro con interviste a caldo dei protagonisti.