SPILIMBERGO – PETRARCA PADOVA   88 – 72

Esulta in fondo alla classifica la Graphistudio Spilimbergo: dopo una lunga serie di sconfitte (ben sette), i mosaicisti ritornano al successo e lo fanno contro una formazione che, all’inizio del campionato, era accreditata dalla maggior parte degli addetti ai lavori come una delle potenziali protagoniste della stagione.

L’addio di coach Corà e di Ivan Gatto, unitamente ai problemi fisici di Alberto Causin, hanno poi ridimensionato gli obiettivi dei patavini, che al PalaFavorita si presentano cercando di far leva sull’americano Gillaspy (9/20 dal campo, 2/2 ai liberi, 8 rimbalzi): Spilimbergo, però, è in forma smagliante e si vede, specialmente in attacco. La coppia Cernivani – Bagnarol prende come di consueto in mano le redini della partita e fa impazzire le guardie di Imbimbo: ne viene fuori un primo quarto da 26 punti segnati, con il Petrarca che rincorre a meno quattro.

Padova non ha molte armi, se non la fisicità di Gillaspy vicino a canestro o le iniziative di Tracchi in cabina di regia, mentre in difesa cerca di “far impantanare” la Graphistudio con una difesa a zona: l’intento riesce parzialmente, perché un micidiale Cernivani (4/10 da due, 4/11 da tre, 4/5 ai liberi) è fondamentale per un nuovo allungo mosaicista, sul 44 – 37. E’ un vantaggio che poi viene portato anche negli spogliatoi, visto il +8 con cui termina la seconda frazione, ma il Petrarca non vuole mollare: Crestani ed un paio di canestri riportano gli ospiti al pareggio, ma Spilimbergo ha un Nozzolillo (3/6 da due, 2/4 da tre, 5 rimbalzi, 4 assist) presentissimo a tutto campo. Il terzo periodo è più in equilibrio, ma è nell’ultima frazione che si vede la vera “faccia da duri” della giovane banda di Ostan: parziale di 27 – 14 firmato da Cernivani, Nozzolillo e dal solito Bagnarol(4/4 da due, 2/5 da tre), che ferisce a morte la difesa di Rappo e soci: arriva l’allungo sul 77 – 67 quando mancano un paio di minuti alla fine della partita ed è il break decisivo, perché i veneti non riescono più a recuperare. Finisce 88 – 72 per Spilimbergo, che torna nuovamente alla vittoria ed esalta un gruppo che ha fatto quadrato attorno al trio di esterni Cernivani – Nozzolillo – Bagnarol e, pure se all’ultimo posto in classifica, sta mostrando di potersela giocare alla grande.

Graphistudio VIS Spilimbergo: Cernivani 24, Nozzolillo 14, Passudetti 6, Nobile ne, D’Andrea 8, Bianchini P. 8, Bagnarol 15, Gaspardo 9, Milickovic 2, Bianchini G. 2. All. Ostan
F.lli Guerriero Petrarca Padova: Rappo 1, Meneghin ne, Crestani 5, Cecchinato 2, Coppo 6, Basso 16, Millevoi 6, Gillaspy 20, Gotti 2, Tracchi 14. All. Imbimbo

Parziali: 26-22; 46-38; 61-58

Articolo tratto da www.megabasket.it