Intervista al presidente Francesco Maiorana

La Vis Spilimbergo nonostante la sconfitta, non esce ridimensionata dal derby con Tarcento ma, anzi, sicuramente più consapevole della propria forza e delle proprie potenzialità, abbiamo sentito il parere del primo tifoso dei mosaicisti il Presidente l’avv. Francesco Maiorana che, se pur dispiaciuto per l’esito dell’incontro di sabato contro la capolista, si dimostra soddisfatto per la prestazione della squadra.

Presidente Maiorana, grande entusiasmo sugli spalti sabato sera per la partita della Vis, gara spettacolare ed entusiasmante ma purtroppo alla fine non sono arrivati i due punti ed a far festa sono stati i tifosi di Tarcento capeggiati dal Presidente Tesini, alla fine dell’incontro il clima di grande dispiacere tra i tifosi Vis era palpabile, ma comunque rimane una grande prestazione dei ragazzi contro la prima della classe.

“E’ proprio così, si è trattato di un vero spot per la pallacanestro essendoci stati tutti gli elementi essenziali, la palestra piena, un grande entusiasmo da parte degli spettatori tutti ed una partita esaltante decisa negli ultimi secondi di gioco. Per questa ragione, mi sento di fare innanzitutto i complimenti al meraviglioso pubblico di Spilimbergo che non solo è accorso numeroso al palazzetto ma ha sostenuto la propria squadra per l’intera partita. In tutti questi anni di girovagare nei palazzetti di mezza Italia, sono state rare le occasioni in cui ho trovato un pubblico così appassionato ed entusiasta come quello nostro. Dopodichè faccio i complimenti ai ragazzi che hanno onorato alla grande l’impegno mostrando le doti più apprezzate dai tifosi, la grande voglia di vincere e la determinazione nel non mollare mai. Peccato che alla fine abbiano trionfato gli avversari ma ci può stare. Infine, faccio i complimenti al coach che grazie al duro ed appassionato lavoro in Palestra, ha saputo in questi mesi dare alla squadra una propria identità ed un gioco a tratti veramente spettacolare, come non si vedeva da anni a Spilimbergo “.

Presidente, coach Ostan a fine gara ha dichiarato che la Vis ha dominato tatticamente la gara ma che purtroppo a causa di qualche errore di troppo non ha saputo capitalizzare quanto di buono fatto soprattutto nella fase offensiva, tu concordi con questa analisi ?

“Condivido appieno l’analisi del coach , non credo che alcuno di coloro che ha avuto il piacere di assistere alla partita possa negare che se c’era una squadra che sabato sera meritava di vincere per il gioco espresso era la nostra. Ma nel basket non basta meritare di vincere una partita si deve anche vincerla, ed in questo particolare non da poco, sono stati bravi gli avversari che grazie alle giocate individuali dei loro talentuosi giocatori hanno saputo portare a casa meritatamente la vittoria, restando sempre attaccati con i denti alla partita e capitalizzando al meglio i nostri errori nel momento topico della gara. Diciamo che il finale è stato esemplare per comprendere, ove ce ne fosse bisogno, quale sia la differenza tra una squadra composta da giocatori esperti e costruita per vincere ed invece una squadra giovane, esuberante, ma ancora inesperta”.

Per la vis mancano ancora nove partite al termine della prima fase, la classifica è più che mai aperta ad ogni prospettiva considerato che dal quinto all’ultimo posto ci sono solo quattro punti e ben undici formazioni ,cosa si aspetta il presidente Maiorana o per meglio dire da qui alla fine saresti contento se ?

“Considerato che sin dall’inizio del campionato sapevamo di aver costruito una squadra nuova e molto giovane, mi ero ripromesso di non guardare la classifica sino a dicembre. Poi è arrivato dicembre ed ho dovuto guardare la classifica che non era delle migliori, forse dovevo aspettare un mese in più … ed effettivamente l’inizio dell’anno è stato dirompente. Al di là delle battute, i ragazzi sono cresciuti nel gioco corale ma, soprattutto, nella convinzione dei loro mezzi che, a parer mio, sono importanti. Detto ciò il campionato è così equilibrato e difficile che io resto concentrato nel cercare di ottenere quanto prima possibile i punti necessari alla salvezza”.