Poteva essere la partita decisiva per evitare fin da subito lo spauracchio dell’ultima posizione in classifica, doveva essere l’occasione per essere padroni del proprio destino, ed invece non sarà cosi, la Vis esce sconfitta anche dal campo di Bassano e pur vincendo domenica prossima nell’incontro casalingo contro Padova dovrà sperare nella sconfitta o dello stesso Bassano o di Conegliano per evitare l’ultima posizione in classifica al termine della stagione regolare.

Non è stata dunque una bella Vis quella vista all’opera in quel di Bassano, partenza aggressiva e super intensa dei padroni di casa con uomini di Ostan in evidente difficoltà fin dalle prime battute di gioco , la poca difesa e la sterilità dell’attacco producono il 34 a 17 con cui i padroni di casa conducono a 2’ dalla fine del secondo quarto.
Un’altra Vis negli ultimi due quarti fa ben sperare i numerosi tifosi giunti da Spilimbergo ma l’illusione dura fino al 59 a 56 a 3’.05” dalla fine dell’incontro , qui le numerose forzature al tiro e le palle perse spezzano di fatto le speranze biancoazzurre , Bassano riprende le redini dell’incontro e meritatamente festeggia l’importante vittoria.
Per la Vis si apre una settimana di passione, domenica dovrà essere necessariamente vittoria e poi non si potrà far altro che aspettare buone nuove dagli altri campi.

ORANGE 1 BASSANO – VIS SPILIMBERGO 68 – 61 (19-12, 41-28, 51-43 )

BASSANO
Idiaru 13, Salvato , Maiello 7, Vazzana n.e. , Bordignon 17, Bevilacqua 9, Morelli n.e., Gallea 16,, Kushchev 6, Meneghin n.e., Nikolic n.e..

All. Corà

VIS SPILIMBERGO
Gaiatto , Del Col n.e., Battaglia 17, Dalovic 14, D’Andrea 5, Passudetti 1 , Gerometta A. n.e., Bagnarol 7, T. Gaspardo 9 , Principe 8.

All. Ostan N.
Vice Gerometta G.B.

Arbitri: Volgarino e Bernini di Vicenza