Under 17: quanti rimpianti contro Fogliano

AIBI FOGLIANO 86
AUTONORD FIORETTO VIS SPILIMBERGO 83

Spilimbergo sogna la scalata in classifica; di fronte un Fogliano in crescita. Dopo 4’ gli ospiti devono già inseguire il +4 casalingo: è il duo D’Andrea (8pt nel quarto) -Fabris a trovare la parità. Aibi non ha la soluzione al pressing continuo di Spilimbergo, anzi commette inspiegabilmente molti falli che mandano in lunetta gli ospiti e Maghet su tutte le furie, subito in panchina con 2 falli ma con già 8pt a referto. Mancano 120” quando la Vis, sul +7 si fa rimontare prima da una bomba di Blason e poi dallo stesso che fa 2/2 ai liberi. E’ Dalla Pozza a firmare il pareggio del 1°q., 23-23. Spilimbergo non ci sta e dopo solo 1’ e ½  del 2°q. allunga sul 23-32, per il massimo vantaggio raggiunto al 16’ con la tripla di Passudetti, 26-37. Il quarto si chiude 34-43.

Al rientro dalla pausa lunga Spilimbergo sembra essere rimasta negli spogliatoi. Segna il primo canestro solo dopo 5’ ma intanto Fogliano ha già raggiunto il pareggio con uno scatenato Valentino che impatta a quota 43. La Vis si sveglia, De Fiorido ne fa 4pt di fila, poi la tripla di Passudetti: gli ospiti sono di nuovo sul +7 ma è ancora un altro canestro dalla linea dei 6,75 di Valentino a sancire l’inizio del nuovo recupero di Aibi. E’ poi Maghet spettacolo: segna 11pt in poco più di 4’ ma la svolta della partita è a 59” dall’ultima sirena sul 57-55: De Fiorido commette fallo sulla penetrazione di Maghet, l’arbitro fischia e Passudetti ha da ridire sulla decisione arbitrale: tecnico, 5°fallo e partita finita per lui. Maghet fa 3/4 ai liberi e Fogliano vola sulle ali dell’entusiasmo. Tanzariello si inventa l’ennesima tripla per i padroni di casa e Maghet sulla sirena fa il 65-58 per i suoi. Nei primi minuti dell’ultimo quarto Spilimbergo ha la possibilità di riportarsi sotto ma le percentuali dalla lunetta sono impietose. Impiega 5’ Spilimbergo a trovare di nuovo la parità: con gli ottimi recuperi di De Lorenzi e Nassutti (11pt insieme nel quarto), i mosaicisti agguantano il pareggio a quota 73 poi, prima Fabris in contropiede e Nassutti ai liberi fanno il +5 ospite. Sembra finita ma Spilimbergo, a 180” dalla fine crolla sotto i colpi di Maghet e Buttignon. Una bomba di Dalla Pozza e una serie impressionante di liberi sbagliati da Spilimbergo, segnano l’86-83 finale.