VIS – SERVOLANA 57-69(17-17; 14-11; 14-18; 12-23)

La Vis cerca il secondo successo stagionale per dare un segnale al suo campionato. Di fronte la prima della classe, la Servolana di un certo sig. Cerniz. Il primo quarto vede quest’ultimo unico protagonista contro i mosaicisti di coach Braidotti. 13 punti da solo contro i 12 dell’asse play-pivot Passudetti-D’Andrea.

Spilimbergo c’è, gioca bene e, se non gira superCerniz, la Servolana si spegne. La Vis ne approfitta e prima D’Avenia e poi D’Andrea, con due triple, portano i loro compagni sul +3 alla pausa lunga (31-28). I ragazzi di casa vogliono crederci fino alla fine, vuoi anche per il bel gioco messo in campo, seppur a sprazzi. Gli ospiti rispondono mettendo in campo Mariani, Polvi e Morbedo che, magicamente orchestrati da Cerniz, fanno la differenza, ricuciono lo strappo e, vincendo il quarto 14-18, si portano sul +1 a 10′ dall’ultima sirena.

I ragazzi di casa non hanno più benzina, Cerniz si e sforna assist a ripetizione per il solito Morbedo e Pobega. Non basta a Spilimbergo il bel parziale di D’Avenia (6pt – 14tot). La Servolana vince 57-69, Spilimbergo perde un’altra occasione per dare un senso al suo campionato e recrimina sulla serata negativa di Buttazzoni, autore di soli 5pt. Di positivo, la costante crescita del collettivo, ottima base per costruire qualcosa di importante.

A cura di Andrea Patisso