UNDER 14 : SOGEDIL VIS SPILIMBERGO – CELLINA BASKET 40-70

L’allegro vociare misto allo scroscio delle docce proveniente da entrambi gli spogliatoi che si diffondeva nel corridoio fino quasi al campo deve far riflettere, una volta di più, su come i nostri ragazzi a quest’età vivono il Basket.

La sconfitta viene assorbita serenamente, con una consapevolezza dei propri limiti individuali e di squadra ed una lucidità di giudizio ed autocritica, che qualche volta lasciano leggermente perplessi, ma positivamente sorpresi noi genitori. Per LORO che si vinca o che si perda è meno importante di avercela messa tutta (qualche volta è necessaria qualche pacata esortazione del coach J ), e tutti gli errori vengono manifestati e semplicemente riconosciuti. Certo – e nessuno è così ipocrita da nasconderlo – vincere è sempre bello….PIU’ bello!
E per fortuna qualche volta capita anche a noi. Per questa volta incassiamo un’altra batosta di 30 punti, che inizia a delinearsi già dal primo quarto. In due minuti siamo già 0 – 7 e alla fine del I Q il distacco si fa ancora più largo (4 – 19). Citiamo il n. 8 e il n. 42 del Cellina che nella partita hanno segnato 40 punti in due. Nel II Q recuperiamo metà del gap e ci portiamo a 21 – 29. Ma il Cellina non si lascia avvicinare a più di 6 punti all’inizio del III Q, e quindi con due serie di 4 e 6 canestri, intervallati da un nostro tiro libero e un canestro su azione, si riporta a + 24 (28-52). Il IV Q ci vede tentare di arginare la distanza, e il gioco procede per un po’ a canestri alterni. Ma non c’è storia: il Cellina continua a segnare fino alla fine ed allunga fino a +30. Fra i nostri segnaliamo Iob, in campo per quasi tutto il tempo ed autore di più di metà dei punti e di due triple.

A cura di Elena Bellen