ZANARDO RAPPRESENTANZE CORDENONS – VIS SPILIMBERGO 56-64 (10-17 / 19-8 / 12-22 / 15-17)

Prova d’orgoglio della Vis in quel di Cordenons.

I ragazzi del duo Braidotti-Patisso cercano il primo filotto stagionale dopo la bella prova della scorsa settimana tra le mura amiche contro il Geoclima Fogliano. Occasione ghiotta il sentitissimo derby pordenonense contro il Cordenons di coach Montena, 7° in classifica e pronto a dare la zampata per agguantare chi li precede in graduatoria. Uno stimolo in più per i mosaicisti il -33 della gara di andata, un 45-78 umiliante e da dimenticare in fretta sciorinando una prestazione super. L’inizio è di quelli che spesso ci ha
regalato in questa stagione, il quarto vinto con gran disinvoltura e dimostrando un’ottima intesa e intelligenza offensiva, ergendo una difesa quasi imperforabile. Dopo 5′, sul 10-9, Spilimbergo schiaccia sull’acceleratore lasciando sul posto gli avversari e D’Andrea prima e Buttazzoni poi fanno 10-17 alla prima sirena. In un amen Cordenons trova il pareggio a quota 17, dopo soli 150″ di inizio della seconda frazione. Dopo 4′ Cordenons trova il primo vantaggio della partita con una bomba di Brino, 21-20, Spilimbergo arranca e il
duo Bertoia-Noviello fanno 29-25 alla pausa lunga. Negli spogliatoi coach Braidotti chiede ai suoi calma e concentrazione, cercando di ridurre gli innumerevoli errori sopratutto da sotto canestro. La Vis entra con un altro piglio, l’unico arbitro presente alla gara fatica a contenere le sfuriate dei verdi di Montena, aggressivi a tutto campo ma allo stesso tempo fallosi (Noviello uscirà a fine 3°q. con 5 falli). Finalmente si rivede il Nassutti della passata stagione, troppe volte quast’anno costretto ai box per infortuni vari e tuttora costretto a giocare con la maschera protettiva per una frattura nasale durante una gara casalinga. Una sua tripla e una di D’Avenia, impattano
a quota 33; Dolcetti e Noviello cercano di resistere alle sfuriate spilimberghesi ma sono i falli, a 2′ dal termine della frazione, a farla da
padrone. Spilimbergo va sempre in lunetta perchè Cordenons è in bonus da tempo e non sbaglia, chiudendo il quarto sul 41-47 con una schiacciata di rabbia di un poderoso D’Andrea. L’ultima frazione vede concretizzarsi il lavoro di mesi:
Cordenons picchia duro e Spilimbergo mantiene la calma cercando di concretizzare quanto riesce a creare in attacco. Alla bomba di Brusadin risponde per le rime Passudetti, 46-52 al 5’40”. Ancora Dolcetti cerca l’aggancio ma è la serata di Nassutti che, sul 54-55 a 110″ dalla fine, trova la tripla che taglia le gambe ai padroni di casa. Spilimbergo porta a casa una vittoria importante ai fini della classifica che la vede ora a ridosso di posizioni di tutto rispetto. Da segnalare l’esordio nella categoria per il giovane ’97 Blankenship, segno che in casa Vis si sta cercando di costruire qualcosa di davvero importante per questi ragazzi.

Vis Spilimbergo – Geoclima Isontina 71-66 ( 21-17 / 18-18 / 21-12 / 11-19)

Spilimbergo arriva da 4 vittorie di fila tra le mura amiche, dove ha visto costruire praticamente tutta la sua classifica attuale (4 vittorie casalinghe su 5). L’occasione è ghiotta per aumentare il bottino di vittorie; di fronte i pariclassifica della Geoclima. Parte bene la Vis, 60″ e 4-0, approfitta degli spazi vantaggiosi lasciati liberi dalla difesa leggera degli isontini e al 5′, parziale di 6-0 con i soliti contropiedi di Nassutti e massimo vantaggio, 16-7.
Vassallo su tutti riporta sotto i suoi con 9pt nel quarto, ma una tripla di D’Avenia respinge al mittente il tentativo di aggancio triestino; a 100″ dalla prima sirena Spilimbergo è sul 19-11. Blackout locale, parzialino ospite 2-6 e partita che si scalda.
La seconda frazione vede la Geoclima crederci: prima Tanzariello e poi Bragato agguantano e superano i mosaicisti per il massimo vantaggio ospite al 7’50”, 21- 25. D’Andrea non ci sta e infila 5pt e naso di nuovo avanti per gli azzurri di casa. Il quarto si chiude con un parziale di assoluta parità, con Spilimbergo che sembra voler allungare approfittando di un Ferigutti in gran spolvero e
lasciato solo sotto il canestro avversario, ma che non riesce ad alzare il ritmo in difesa, concedendo troppo all’ottimo attacco isontino. 39-35 alla pausa lunga.
Il terzo quarto è di quelli che segnano un’intera gara. Passudetti e Buttazzoni prendono l’intero palcoscenico (14pt insieme in 10′). Primo tentativo di allungo sul 45-39. Ma Vassallo è inarrestabile (8pt) e al 5’30” porta davanti i suoi dopo il pareggio di Tanzariello, 45-47. Spilimbergo non si fa stordire, erge un muro invalicabile in difesa, non concede un canestro in 4′ e allunga creando il solco, 60-47 all’ultima sirena. Gli ultimi 10′ vedono Ferigutti protagonista; prima si fa servire magistralmente da Passudetti per 2pt facili da sotto canestro, poi intercetta un passaggio e si invola solo in contropiede, 64-56 a 5’50” dalla fine. La Geoclima raschia il fondo del barile
in cerca di qualche magia per raddrizzare una gara che Spilimbergo gestisce qual tanto che basta per portare a casa una vittoria importante per la classifica e per il morale. Spilimbergo imbattuta in casa da 5 partite consecutive, prossimo match contro i cugini di Cordenons.

A cura di Andrea Patisso