Il prepartita di Graphistudio Spilimbergo – Robur et Fides Varese

Dopo la risicata sconfitta di Bassano, coincisa con l’ennesima prestazione in cui è mancato il classico centesimo per fare l’euro da parte di una squadra che ha comunque dato un segnale forte dopo la debacle casalinga contro Monticelli, sarà la Robur et Fides Varese a fare visita sabato alle ore 18.30 alla Vis presso il palazzetto della Favorita.

Quella di coach Paolo Piazza è una formazione che fin dal’inizio del campionato si è stabilmente insediata nelle posizioni della graduatoria che valgono i playoff a fine stagione. Il playmaker titolare è il 1988 Santambrogio, ottimo penetratore capace però di pungere anche dal perimetro. Al suo fianco scende in campo il realizzatore della squadra, la guardia Realini, giocatore molto concreto e capace sempre di bottini cospicui in fase offensiva. In posizione di ala piccola troviamo il fighter Filippo Rovera, mentr l’ala grande è il longilineo Matteucci, numero 4 con molti punti nelle mani e un tiro da fuori mortifero. Il centro è Fabrizio Mariani, pivot esperto, già visto a Trieste, dotato di ottima mano dalla lunga distanza. Dalla panchina si alzano Lombardi, cambio del play che fa del palleggio arresto e tiro il suo pezzo forte, Tacchini, ala under che cambia gli spot di 2 e 3 e l’ala mancina Martino Rovera. Unico cambio dei lunghi è il fighter Lenotti, un’ala non molto alta ma abile nel gioco vicino a canestro.

Chiave della partita per la squadra di Andriola sarà fermare la transizione dei varesini ed evitare le situazioni di isolamento disposte da coach piazza per esaltare le doti di uno contro uno dei suoi giocatori.

La Vis ha lavorato sodo in settimana cercando di arecuperare gli acciaccati Bosio e Radovanovic, oltre a capitan Accardo uscito ammaccato dalla sfida di Bassano. La squadra ha sostenuto uno scrimmage “in famiglia” a ranghi misti che ha dato buone indicaizioni allo staff tenico.

Diregeranno la contesa i signori Canazza e Dori.