Ottava sconfitta consecutiva per la Graphistudio, sconfitta a Varese per 65-50 dai padroni di casa della Robur.

La partita inizia subito in salita per Bagnarol e compagni che non riescono a scollarsi dai blocchi di partenza, ma giocano al ritmo non irresistibile dei padroni di casa che chiudono il quarto sul 18-9. Il canestro sembra
piccolissimo per Spilimbergo anche nel secondo periodo, dove però i mosaicisti riescono a rosicchiare un punticino e portarsi allìintervallo sotto di 8 lunghezze sul 26-18 interno. Sulle ali dell’entusiamo la Vis raggiunge il pari a quota 26 a inizio terza frazione, per poi però subire un bombardamento da parte di Santambrogio, Matteucci e Filippo Rovera fino al 49-41 dell’ultima sirena. Magini e soci non mollano, ma Varese è cinica e precisa, riuscendo a chiudere la gara sul 65-50.

“Certamente le percentuali e le scelte in attacco ci condannano. – Analizza coach Granchi.- Perchè non ci si può lamentare di una prestazione difensiva da 65 punti subiti in trasferta. Salviamo i molti minuti in campo dei nostri giovani e ci tuffiamo in quella che sarà una sfida salvezza con Lugo sabato in casa.”