SPILIMBERGO – MONTEBELLUNA   90 – 92 d2ts

Grossissima delusione per la Graphistudio Spilimbergo: gli uomini di Galetti perdono 90 – 92 dopo due tempi supplementari contro Montebelluna, un’avversaria comunque alla portata della compagine mosaicista che forse si è “specchiata” un pò troppo credendo di avere la partita in mano.

Per l’occasione, i locali recuperano il play/guardia Nozzolillo, pedina importante nello scacchiere di Galetti, ma dall’altra parte c’è un Lorenzetto(9/14 dal campo, 8/8 ai liberi, 18 rimbalzi, 3 stoppate, 2 assist, 42 di valutazione) letteralmente dominante dentro l’area: nessuno dei giocatori di casa riesce ad arginare il lungo veneto, comunque l’attacco gira alla perfezione e i vari Cernivani, Bagnarol e Nozzolillo sono scatenati, prova ne sia che in venti minuti di gioco la Vis fa registrare ben 51 punti a referto.

Montebelluna è sotto di sette ma non si perde d’animo, pure se la Graphistudio ha un buon margine: il ’96 D’Andrea (2/5 da due, 2/2 da tre, 8 rimbalzi) è utilissimo alla causa ma viene relegato in panchina per troppi minuti. Probabilmente, anche per questo Spilimbergo non riesce a scappare in maniera definitiva; dopo il terzo quarto chiuso avanti di quattro punti, Spilimbergo si fa raggiungere dalla DB Group.

Sotto le iniziative di Sottana (anche 7 rimbalzi e 3 assist) e Boaro (7 assist), Montebelluna si porta a meno quattro al trentesimo dopo essere stata sotto anche di dieci punti: è questo il momento decisivo, perchè Cernivani e soci non chiudono definitivamente la partita ma permettono ai veneti di rientrare. Dal 72-66, l’inerzia passa nelle mani della compagine di Mazzariol, che centra un break positivo facendo segnare addirittura il 72-74: 0-8 di miniparziale, poi Nobile pareggia. Fra un errore e l’altro, l’ultimo pallone dei regolamentari ce l’ha Sottana, che però non concretizza: si va ai tempi supplementari, dove la DB Group riesce ad andare a +4, raggiunta però da un paio di tiri pesanti fra cui quello di capitan Bagnarol, che a dodici secondi dalla fine impatta a quota 82. Ancora un’opportunità per Montebelluna, che però non viene concretizzata da Boaro: ulteriori cinque minuti di partita, ed ancora Bagnarol piazza la sua “griffe” con la bomba del +3. Dall’87-84, però, si spegneva la luce per i padroni di casa: Montebelluna non perde l’occasione e piazza un micidiale 0-7, ritornando a +4. Altro tiro pesante di Bagnarol per il 90-91, poi fallo sistematico su Sottana a 3” dalla sirena conclusiva: il tiratore di scuola Benetton Treviso azzecca un solo tiro libero (90-92), ma l’ultimo tentativo, sempre affidato a Bagnarol, non va a buon fine: la “preghiera” da metà campo non viene raccolta e dunque Spilimbergo deve chinare il capo di fronte alla DB Group.

Graphistudio VIS Spilimbergo: Nozzolillo 13, Cernivani 17, Passudetti 7, Nobile 9, D’Andrea 11, Bagnarol 20, Gaspardo 3, Milickovic 2, P. Bianchini 8, G. Bianchini. All. Galetti.

DB Group Montebelluna: Schiavon, Boaro 16, Sottana 21, Balzan, Cuzzit 13, Crivellotto 2, Lucchetta 14, Lorenzetto 26, Sacchet. All. Mazzariol.
Parziali: 26-26, 51-44, 68-64, 74-74, 82-82

Arbitri: Meneguzzi di Pordenone e Pellicani di Ronchi dei Legionari

 

Articolo tratto da www.megabasket.it