GRAPHISTUDIO 75
SAN VENDEMIANO 79

La Graphistudio inciampa in casa perdendo un match che fino all’ultimo è sembrato essere alla propria portata.
Il team di Andriola paga una difesa non proprio brillante e la giornata negativa di alcuni dei suoi uomini chiave. L’inizio sembrava di buoni auspici: padroni di casa sempre avanti, a gestire un vantaggio tra i 5 e gli 8 punti.
All’inizio del secondo quarto, però, il primo blackout: parziale di 20-2 per San Vendemmiano con il punteggio che si rovescia sul 22-31 al 15′. La rimonta inizia subito dopo, e negli ultimi due minuti prima della sirena di metà gara la Graphistudio torna sopra grazie ad un Fazzi particolarmente ispirato.
Dalla ripresa in poi la gara si gioca punto a punto. Per i biancorossi a farla da padrone è Fazzi, con 6 su 7 da due, 2 su 6 da tre e 5 su 6 ai liberi. Buone prove a tratti anche per Munari (11 punti) e Sandrin (10) Dall’altra parte Lena tira male (1 su 9), ma fa giocare bene gli altri producendo 7 assist, e il giovane Cescon sorprende tutti entrando e mettendo a segno 10 punti in 5 minuti.
Tra i mosaicisti Leita è il tasto dolente (2 soli punti per lui), mentre Musiello (4 su 12 al tiro) è ben marcato e non decolla. Ad incidere sulla vittoria degli uomini di Torazza sono due falli tecnici comminati a Fazzi e alla panchina, che creano un piccolo vantaggio che Pavan e compagni riescono a gestire fino alla sirena finale.

GRAPHISTUDIO: Munari 11, Cominotto 2, Bongo Banda 9, Fazzi 23, Musiello 9, Leita 2, Sandrin 10, Bagnarol 9, Gerometta ne, Accardo ne. All. Andriola.

SAN VENDEMMIANO: Modolo 2, Lena 6, Simoni, Sanson ne, Pavan 11, Cescon 12, Pin Dal Pos 15, Metlica 23, Susanna ne, Carpi 10. All. Torazza.

ARBITRI: Bergamin di Venezia e Degano di Udine

Parziali pq 18-11; sq 41-39; tq 62-62. Tiri liberi: Graphistudio 10 su 14; San Vendemmiano 11 su 19. Da tre: Graphistudio 5 su 20; San Vendemmiano 6 su 16.