U19 elite San Daniele – Vis Spilimbergo

Parziali: 21-20 / 19-26 / 10-9 / 12-12 / Finale: 62-67

Sentitissimo il derby tra i padroni di casa del San Daniele e i nostri ragazzi, portacolori della Vis Spilimbergo, vista anche la cospiqua presenza di ex in campo su entrambi i fronti. Parte bene il San Daniele di coach Sgoifo, Pradolin fa 2+1 e dopo 3′ la Vis è sul -5, 7-2, come raramente accaduto in questo campionato ambiguo, dove ci aveva abituato a partenze tutt’altro che soporifere.

Una bomba di D’Avenia e un super Nassutti agguantano il pari a quota 9 dopo 5′. Spilimbergo mette il naso avanti con Passudetti costringendo Sgoifo al primo time out. Buttazzoni però, al rientro, commette il 3 fallo dopo soli 6′ di gioco, sentendo troppo sua una partita ricca di amici. Senza il loro ariete, i mosaicisti faticano a trovare il bandolo della matassa, complice una zona ben disposta dai collinari. Gaspardo esce allo scadere e fa 21-20 alla prima sirena. Al rientro è Passudetti a riportare avanti i suoi; Nicli, altro ex della sfida, fa una buona guardia su Gaspardo concededogli solo le briciole del match. Partita punto a punto sino a 200″ dalla pausa lunga quando l’uomo mascherato Nassutti decide di diventare protagonista, anticipa sulla linee di passaggio e conclude in contropiede. Spilimbergo prende il largo sul 32-38, raggiungendo il massimo vantaggio a 80″ dalla fine del quarto con due triple
consecutive ancora di Nassutti, 34-44. Il primo tempo si chiude sul 40-46 con San Daniele che ricuce di poco lo strappo con Vatri allo scadere.
Al rientro dagli spogliatoi, la paura di perdere un sentitissimo derby la fa da padrone, e nessuno segna più, se non dalla linea del tiro libero (6pt su 10 nel quarto dalla linea per San Daniele; 5 su 9 per Spilimbergo). Buttazzoni fa il quarto fallo dopo soli 13sec e complica la sua prestazione, sino ad allora a dir vero in ombra. San Daniele si porta a -2 a 80″ dall’ultima sirena, poi un tecnico fischiato alla panchina di casa concede un piccolo allungo a Spilimbergo, che chiude sul 50-55. L’ultimo quarto è assedio. Spilimbergo fa 4pt in 7′ e San Daniele impatta a quota 59 con due bombe, una a testa per
Pradolin e capitan Sivilotti. Buttazzoni esce per 5 falli, Spilimbergo fa 59-62 con i liberi di Passudetti a 1’42” dalla fine delle ostilità. A meno di un giro di lancette la svolta. Nassutti recupera l’ennesimo pallone dell’incontro e lancia Passudetti in contropiede, antisportivo di Vatri che esce per 5 falli, 59-64 a 50″ dalla sirena. Sul capovolgimento di fronte, sempre Passudetti commette un’ingenuità facendo fallo su un canestro di De Monte, 2+1 e San Daniele ancora a -2 con 44″ ancora da giocare, un’infinità in questo sport. Ma è Passudetti stesso a farsi perdonare con un arresto e tiro sulla sirena dei 24″ che taglia le gambe ai padroni di casa, un canestro da vero leader.
Sivilotti cerca il tiro rapido, primo ferro e fallo tattico su D’Avenia che fa 1/2 ai tiri liberi che sanciscono il risultato finale, 62-67.
Spilimbergo fa bottino pieno per la terza volta di fila ed ora vede posizioni di tutto rispetto a soli 4pt di distanza.

A cura di Andrea Patisso