U19 elite VIS SPILIMBERGO-AZZURRA TRIESTE 75-65

Parziali

16-20 / 28-15 / 14-18 / 17-12

Dopo due sconfitte consecutive patite contro le prime della classe e a formazione largamente rimaneggiata causa ripetute e prolungate assenze dei titolari, Spilimbergo vuole tornare a vincere per non vedere compromessi gli ultimi risultati positivi. Di fronte l’Azzurra Trieste che occupa sì le ultime posizioni di classifica, ma capace di battere il coriaceo Cordenons nell’ultima giornata di campionato.

E infatti l’Azzurra c’è e si vede e Greco fa subito il primo vantaggio ospite, 3-7 al 7’20”. E’ D’Andrea a suonare la carica per i suoi con una tripla
completamente fuori ritmo da lasciar tutti a bocca aperta. Prima Guida e poi Ferigutti portano avanti i mosaicisti ma è Cernivani a tenere a distanza i
locali: dopo qualche tiro a vuoto, trova la retina con la bomba del +4 a fine primo quarto.
La seconda frazione vede D’Andrea ispirato; un’altra tripla fuori equilibrio, seguito a ruota da Passudetti, avvicinano gli spilimberghesi, che mettono il naso avanti a 5’30” dalla pausa lunga sul 28-27. Passudetti abusa del suo pezzo forte, palleggio arresto e tiro, e Spilimbergo schiaccia sull’acceleratore lasciando sul posto gli avversari. Il quarto si chiude con una penetrazione show del solito Passudetti.
La ripresa inizia con la saga degli errori (e degli orrori), che vede protagonisti tutti i giocatori in campo. Per quasi 4′ non si segna e si baglia
anche l’impossibile. Spilimbergo è in black out totale e non segna più. La squadra triestina agguanta il pareggio a quota 44 a 4’40” dall’ultima pausa con la tripla del solito Cernivani ed un super Bellanova. Spilimbergo si sblocca solo dopo 7′ con una tripla di D’Avenia. Ancora Bellanova dalla lunga distanza porta avanti i suoi. E’ D’Andrea a fare 2+1 e  trovare la parità, 49-49.
Spilimbergo fa 8 punti in 90 secondi e chiude il parziale con un +5 grazie al cavallo di battaglia di Passudetti, quell’arresto e tiro che sulla sirena
taglia le gambe a tutti. Con Cernivani out per 4 falli, Trieste riesce comunque a rimanere a galla fino al 34esimo, dove, prima un tecnico fischiato a
Passudetti e immediatamente dopo un discutibile sfondamento allo stesso nr.7 locale, danno la possibilità agli azzurri ospiti di portarsi fino al 60-59.
Sono le triple di d’Avenia a chiudere l’incontro, Trieste si spegne e Spilimbergo porta a casa una vittoria, sofferta ma agguantata con cinque
ragazzi del ’97 a referto, tornando a muovere quella classifica che sembrava impensabile vedere a inizio campionato.
I TABELLINI
D’Andrea 22pt ( 4 rd, 4 ro, 2 pp, 4 re, 1 , 5 su 8 da 2, 3 su 7 da 3, 3 su 3
ai liberi),
Passudetti 19pt (10 rd. 4 pp. 2 re, 9 as, 7 fs., 7 su 13 da 2, 1 su 3 da 3, 2
su 7 ai liberi),
Nassutti 1pt (3 rd, 2 pp, 3 re, 0 su 4 da 2, o su 1 da 3),
Guida 9pt (4 rd, 3 su 5 da 2, 1 su 3 da 3),
D’Avenia 10pt (3 rd, 1 as, 0 su 1 da 2, 3 su 8 da 3, 1 su 2 ai liberi),
Ferigutti 6pt ( 1 rd, 1 ro, 1 pp, 3 su 3 da 2, 0 su 1 da 3, 0 su 4 ai
liberi),
Peresson 5pt ( 2 su 4 da 2, 1 su 1 ai liberi),
Nichilo 1pt ( 1 su 2 ai liberi),
Pavanel 2pt (1 su 1 da 2, 1 pp).
A cura di Andrea Patisso